Archivi categoria: Libri

Dissertazione sopra l’anima delle bestie

dissertazione-sopra-anima-delle-bestie

Un’importante opera filosofica di Leopardi, con commenti del prof. Gino Ditadi: una proposta per le scuole e le biblioteche.

La casa editrice non profit AgireOra Edizioni ha appena pubblicato il volume “Dissertazione sopra l’anima delle bestie – e altri scritti filosofici”, un’importante opera, poco conosciuta e dimenticata, di Giacomo Leopardi, insieme ad altri testi filosofici del recanatese, messi in rapporto con le osservazioni di Arthur Schopenhauer e Friedrich Nietzsche (lettori ed ammiratori del poeta-filosofo).

Il bellissimo e curatissimo volume, di 400 pagine (con copertina rigida e sovraccoperta), contiene:
– la Dissertazione sopra l’anima delle bestie;
– una scelta di pensieri sullo stesso tema tratti dalle quattromilacinquecento pagine dello Zibaldone;
– i testi antiantropocentrici delle Operette morali;
– una lettera di Lorenzo Magalotti e uno scritto di Mariano Gigli;
– documenti provenienti dallo Staatsarchiv di Vienna, dalla Bibliothèque Nationale di Parigi ed altri materiali rari e molto importanti.

L’Introduzione storico-critica, i Testi e i Documenti, raccolti e selezionati dal prof. Gino Ditadi, sono accompagnati da oltre quattrocento note dello stesso Ditadi.
Gino Ditadi è professore di filosofia, collabora con l’Istituto Italiano di Bioetica, scrive per i “Quaderni di Bioetica” ed è autore e curatore di numerosi saggi di carattere storico e filosofico. Teorico del biocentrismo, ha pubblicato svariati saggi filosofici sulla questione animale.

I temi

Insieme ai temi della fanciullezza, degli antichi e dei selvaggi, l’animalità è, per questo selvaggio malpensante, un fecondo paradigma, per indagare intorno alla follìa e alla pochezza del mondo umano.

Egli si sente attratto da un universo di forza e tranquillità; affascinato dall’energica dolcezza di quell’universo; la vita delle ‘bestie’ gli appare terribile ed incantevole, fonte di profondi insegnamenti, meritevole di tragica compassione.

La Dissertazione sopra l’anima delle bestie è il primo incontro filosofico con l’animalità da parte di un giovanissimo Leopardi che si sforza di cogliere il senso di un dibattito, vivissimo nel XVII e XVIII secolo, sull’anima dei “bruti”, iniziando così un lungo percorso che lo condurrà da un’appropriazione di temi culturali, ad una loro ricomposizione su un terreno di personale riflessione, per approdare infine ad una posizione singolarmente attuale.

La Dissertazione sopra l’anima delle bestie costituisce un profondo appello alla comprensione dei viventi attraverso un esame critico dell’intera filosofia moderna, che ben si coniuga con l’azione in difesa dell’ambiente e con l’imprescindibile compito educativo in ambito ecologico della scuola.

Come ordinare
Il libro si può ordinare dal catalogo di AgireOra Edizioni:
Vai alla scheda del libro
E’ offerto a un prezzo molto basso e ancora minore per tutti coloro che ne acquistano 4 copie o più per la redistribuzione ai tavoli informativi o egli eventi, conferenze, ecc. I gruppi (e le associazioni) animalisti possono offrirlo al pubblico a un prezzo maggiorato a piacere (non è indicato infatti il prezzo di copertina), in modo che possa servire anche come raccolta fondi per i singli gruppi.

Una iniziativa per le scuole

La proposta per le scuole superiori, in particolare i licei, è quella di adottare il volume come libro di testo, dato che può essere utilizzato trasversalmente in varie discipline: italiano, filosofia, biologia, educazione civica, educazione ambientale, bioetica. L’intento è quello di fornire uno strumento innovativo per l’insegnamento, affinché la scuola possa essere un produttivo laboratorio di ricerca, oltre che un presidio culturale nel territorio.

Se sei un insegnante o studente, o hai contatti con insegnati, è disponibile un pieghevole illustrativo per proporre questo libro alle scuole:
Scarica il pieghevole illustrativo della proposta per le scuole

A chi intende impegnarsi a distribuire questo pieghevole tra gli inseganti dei licei, invieremo il pieghevole da divulgare: scrivici per riceverlo, grazie! Scrivi a: [email protected]

Una iniziativa per le biblioteche

Al fine di diffondere il più possibile questo volume, intendiamo farne dono alle biblioteche e per questo chiediamo l’aiuto di tutti voi. Potete aiutarci in due modi:

Selezionando le biblioteche più interessanti nella vostra zona – quelle più frequentate, specialmente da studenti. Scriveteci, indicando nome e indirizzo delle biblioteche scelte: vi invieremo le copie del libro da donare, che potrete portare a mano alle biblioteche stesse. Scrivete a: [email protected]

Chi non ha tempo per partecipare alla diffusione in biblioteca, può aiutarci con una donazione a sostenere la spesa di questa iniziativa (il costo dei volumi donati e le spese di spedizione). Vai alla pagina delle donazioni per istruzioni su come fare. Grazie!

Altre idee?
Chiunque abbia altre idee su come diffondere il più possibile quest’opera, non esiti a scriverci per esporcele, grazie!

AgireOra Network

Nuovo e-book: Perche’ vegan

perch-vegan

Dal 14 gennaio 2014, è disponibile su AgireOra Edizioni il nuovo libro di Marina Berati: “Perché vegan – Una scelta per il bene di tutti: animali, ambiente, noi stessi”, in formato e-book, scaricabile gratuitamente.

Il libro è scaricabile in diversi formati:
epub, per il Kobo e altri lettori; mobi per il Kindle; nonché il pdf per la
lettura da qualsiasi PC o l’eventuale stampa su carta. Il libro è anche in
vendita (a prezzo volutamente molto basso, per facilitarne la diffusione) sui
maggiori bookstore on-line (Kobo Books, Amazon, Apple, Bol.it, Ibs.it,
Feltrinelli, e molti altri), ma su AgireOra Edizioni è – e rimarrà – disponibile
gratuitamente.

Scarica il libro e condividi su Facebook, Twitter, ecc.
questa pagina:
http://bit.ly/1kArHfz

Come “buon proposito” per il nuovo anno, invitiamo chi ancora non è vegan alla lettura di questo libro e all’immediata messa in pratica dello stile di vita lì descritto!
A chi è già vegan chiediamo invece di far leggere il libro ad almeno una persona
interessata all’argomento, grazie!

SCHEDA DEL LIBRO

Perché vegan
– Una scelta per il bene di tutti: animali, ambiente, noi stessi

Questo libro intende raccontare quali sono le motivazioni della scelta vegan, intesa come scelta etica di rispetto per la vita di tutti gli animali, domestici e selvatici, nonché per l’ambiente in cui noi stessi, con loro, viviamo.
Il tutto mediante un leitmotiv che attraversa tutto il testo: con la scelta vegan
“ci guadagnano tutti”. Perché è vero che essa si basa sulla decisione di
modificare le proprie abitudini quotidiane per ragioni squisitamente etiche,
quindi altruistiche, ma è anche vero che l’effetto collegato è quello di
ottenere vantaggi anche per la nostra salute e il nostro benessere fisico e
psicologico. Dunque nessun contrasto o necessità di “mediazione” tra interessi
forti contrapposti, nessun “male minore” da scegliere. La scelta vegan porta
solo vantaggi a tutti, da qualsivoglia punto di vista la si consideri.

A chi è indirizzato questo libro?

A tutti coloro che sono disponibili a cambiare, che non hanno paura di venire a conoscenza dei lati oscuri che si celano dietro a quelle che ci sembrano “normali” abitudini di consumo, perché solo conoscendole possiamo iniziare a eliminarle.
A tutti coloro che amano e rispettano gli animali ma si sono fermati a quelli d’affezione, perché possano rendersi conto di come sia giusto andare oltre e rispettare anche tutti gli altri.
Ai vegetariani non ancora vegani, per mostrare loro che le stesse identiche motivazioni che li hanno portati alla scelta vegetariana, portano necessariamente alla scelta vegan, una volta noti tutti i fatti, a prima vista non così palesi.
A tutti coloro che vogliono rendersi conto di quali sono i nostri “grandi poteri” come singoli individui e se la sentono di assumersi le conseguenti “grandi responsabilità” nel far cambiare la situazione.
Con la bella sorpresa, per tutti, di scoprire che è facilissimo cambiare in
meglio.

L’autrice

Marina Berati è ingegnere elettronico a indirizzo informatico; il suo mestiere è quello di sviluppatrice software.
Da anni svolge attività di volontariato per la difesa degli animali, attraverso la
realizzazione di campagne, materiali e siti informativi, eventi.
E’ co-autrice del libro “Diventa vegan in 10 mosse” (Edizioni Sonda, 2005) e
autrice di “Vegan si nasce o si diventa?” (Edizioni Sonda, 2011), nonché della
quasi totalità dei materiali informativi pubblicati dalla casa editrice non profit AgireOra Edizioni, che ha fondato nel 2005; tiene conferenze pubbliche e
nelle scuole sulla scelta vegan.
Per “deformazione professionale” e per suo carattere, nelle sue argomentazioni mette al primo posto la logica e la razionalità. La logica però non esclude l’empatia, il “mettersi nei panni degli altri” e sentire la loro sofferenza. Far del male agli animali non è ragionevole, logico, razionale, oltre ad essere profondamente ingiusto.
In questo libro, il primo in formato e-book realizzato dall’autrice, Marina Berati
ci spiega il perché.

Scarica il libro su AgireOra Edizioni:
http://bit.ly/1kArHfz

Il libro è distribuito gratuitamente, ma ogni donazione, anche piccola, è gradita, e servrirà a sostenere i progetti di AgireOra.

Per saperne di più, invitiamo a visitare la pagina:
“Donazioni per le attività di AgireOra: perché sono necessarie e come vengono utilizzate”
http://www.agireoraedizioni.org/donazioni-progetti-animalisti/

L’Aperitivo Veg – L’happy hour diventa verde

l'aperitivo veg

Gustosi stuzzichini e altre invitanti proposte cotte e crude per il vostro aperitivo cruelty-free. Il tutto accompagnato da cocktail classici o più innovativi, alcolici e analcolici.
Autore: Alice Savorelli, Luca Merendi

Un volume ricco di idee e ricette per preparare aperitivi vegani da accompagnare a cocktail classici o innovativi. Un libro che è il risultato dell’incontro tra un barman e una cuoca vegana, a dimostrazione che lo sposalizio della cucina 100% vegetale con la tradizione “mixologica” non risulta affatto azzardato ma si rivela assai felice e in grado di aprire nuove e interessanti prospettive.

Oggi più che mai cocktail e aperitivi sono il luogo dell’incontro, assaggi e degustazioni non sono più ripetitive e vuote abitudini, bensì veicoli di comunicazione e scambio culturale, ricerca e sperimentazione del gusto nelle sue sfaccettature. Meglio ancora se a far la differenza nella scelta e negli abbinamenti di bevande e cibo (perché di cibo a tutti gli effetti si tratta), può essere l’apprezzabile risultato di una ricerca aperta all’innovazione, all’introduzione di ingredienti dai sapori e profumi lontani al pari di quelli del più vicino orto, all’uso di materie prime biologicamente di riconosciuta qualità, trattate con procedimenti semplici e naturali.

Stop alle pizzette riscaldate, ai salatini e alle patatine che di diverso tra loro hanno solo la forma, alle olive dalle improbabili sfumature di verde, agli spiedini di sottaceti preconfezionati, ai troppi semi troppo secchi o troppo
piccanti o troppo salati.

Nelle proposte di questo volumetto, il valore aggiunto di un aperitivo è dato dalla sua forza creativa, frutto dell’incontro di un barman con la cucina, e dalla scelta di quest’ultima di mostrarsi con caratteri vegani, a dimostrazione che lo sposalizio di tale pratica con la tradizione “mixologica” non risulta affatto azzardato ma si rivela assai felice e in grado di aprire nuove e interessanti prospettive.
———-
Alice Savorelli
www.cottoecrudo.com

Figli Vegan – Nutrirsi naturalmente

FIGLI DI VEGAN cover_Layout 1

di Stefano Momentè

Ecco alcune linee guida pratiche per nutrirsi con amore e abituare i nostri figli al consumo di frutta e verdura. Un libro rivolto non solo a chi già segue un’alimentazione vegetariana o vegana, ma che sfata i luoghi comuni sul vegetarismo in generale e il veganismo in particolare. Infatti, seguendo uno stile alimentare vegano si può crescere bene, senza incorrere in malattie e carenze, nonché migliorare e rafforzare la propria salute.

Tuttavia, anche se le diete vegane sono adatte a ogni età e soddisfano le esigenze nutrizionali di neonati, bambini e ragazzi, è necessaria una corretta informazione.
Stefano Momentè, il principale scrittore “vegan” italiano, attraverso gli studi scientifici dell’American Dietetic Association, le testimonianze di genitori vegan e di pediatri e nutrizionisti, ci parla di un altro modo di stare a tavola con i più piccoli. Buon appetito!

STEFANO MOMENTÈ, nato a Jesolo nel 1961, è giornalista e scrittore. Nel 2001 ha fondato Vegan Italia, l’associazione nazionale per una corretta informazione sul veganismo/vegetarismo. È il creatore del circuito Ristoranti Verdi ed è stato per anni membro della Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana. È da sempre promotore della scelta vegana. Veganitalia Cooking School è la sua scuola di cucina itinerante per la diffusione della cultura vegan e crudista.

Attualmente è l’autore più prolifico in Italia in tema di vegetarismo e veganismo.

Sono diventato vegetariano per ragioni etiche, oltre che salutistiche. Credo che il vegetarismo possa incidere in modo favorevole sul destino dell’umanità
(Albert Einstein)

“L’alimentazione vegan nei bambini”

alimentazione-vegan-bambini

A grandissima richiesta, disponibile da oggi su AgireOra Edizioni il nuovo libretto “L’alimentazione vegan nei bambini”.

Un libretto di 68 pagine, a colori, con:

– Indicazioni pratiche per lo svezzamento a cura della dott.ssa Luciana Baroni, medico nutrizionista, e della dott.ssa Ilaria Fasan, dietista esperta in nutrizione pediatrica.
– Ricette di pappe per lo svezzamento.
– Ricette invitanti per bambini da un anno in su.

La scelta di non nutrirsi di alimenti di origine animale è, nella maggior parte dei casi, dettata da ragioni etiche, di rispetto verso la vita di tutti gli animali e quindi da un senso di giustizia allargato a tutte le specie. E’ naturale e giusto che chi compie tale scelta la trasmetta ai propri figli, insegnando loro a non fare del male. Insegnare a rispettare la vita di tutti, non solo quella degli appartenenti alla nostra specie, è il più bel valore che si possa trasmettere ai figli.

Dal punto di vista della salute, l’alimentazione 100% vegetale ci offre come “effetto collaterale” un maggior benessere fin da subito e diminuisce di molto le probabilità di sviluppare malattie degenerative invalidanti nel corso degli anni. Nutrire un bambino in questo modo fin dalla nascita è il più bel regalo che possiamo fargli per la sua salute, immediata e futura.

Come genitori, quando si arriva al momento dello svezzamento, è naturale aver bisogno di una guida per sapere cosa dar da mangiare al proprio figlio, che fino a quel momento è stato nutrito solo con latte materno. Questo, naturalmente, vale in tutti i casi, non solo per le famiglie vegan: tutti si fanno consigliare dal pediatra e si informano sui libri, per sapere come introdurre i vari cibi nella fase di svezzamento.

In questo libretto troverete indicazioni molto pratiche su come procedere, come scegliere i cibi e con che modalità e tempi introdurli. Si tratta di consigli ben collaudati, forniti da due professioniste della nutrizione: la dottoressa Luciana Baroni, medico nutrizionista, e la dottoressa Ilaria Fasan, dietista esperta in nutrizione pediatrica.

Il libretto riporta inoltre alcune “ricette” per le pappe dal primo al sesto mese di svezzamento. A partire da queste, si possono poi eseguire molte “variazioni sul tema”, cambiando gli ingredienti all’interno dello stesso gruppo di cibi. Ma questo libretto non è dedicato solo allo svezzamento: sono fornite numerose ricette per bambini dall’anno in su, adatte per il “dopo svezzamento”.

Per ordinarlo:
http://www.agireoraedizioni.org/catalogo/libri/libretti-divulgativi/veganismo/alimentazione-vegan-bambini/

Formaggi Veg

1

Latte, yogurt e formaggi vegetali fatti in casa
per una cucina gustosa, fresca, leggera e naturale

di Grazia Cacciola – Edizione Sonda

Il libro di Grazia Cacciola, interamente dedicato alla preparazione di latte, formaggi, yogurt… tutto rigorosamente di origine vegetale, è ricco di spiegazioni, di ricette e non solo.

Contiene anche ricette per fare la panna di riso e di soia, le mozzarelle, besciamelle, margarine, maionese, salse, pesto… e poi ancora antipasti e stuzzichini, primi, secondi, piatti unici, dolci e dessert.
Un libro completo, ricco di bellissime immagini che fanno venire l’acquolina in bocca solo a guardarle.

Nell’Introduzione un dettagliato capitolo inerente ai nutrienti: dal calcio alle proteine, senza tralasciare l’aspetto economico: i costi, l’ambiente… e la sofferenza animale.

A pagina 12 dell’Introduzione:
Sofferenza animale ingiustificata
L’industria casearia, pur non uccidendo gli animali, provoca altrettanto sofferenze. Come per tutti gli altri mammiferi, le mucche hanno bisogno di essere gravide per produrre latte:
un aspetto non chiaro a molti è che la vacca produce latte solo ed unicamente per nutrire un vitello di cui è madre. Non è un distributore a ritmo continuo, come siamo indotti a pensare da certe forme di pubblicità.
Il vitello, che avrebbe diritto a quel latte, viene immediatamente allontanato dalla madre subito dopo il parto, in modo che la stessa possa essere munta a lungo mentre il vitello verrà alimentato con un sostituto chimico del latte materno. Ma quando il vitello viene staccato dalla madre e questa non lo vede tornare, si lamenta per giorni, tenta di scappare per cercarlo e per questa ragione viene preventivamente sedata con farmaci che la lasciano in uno stato confusionale e sonnolento per giorni. Farmaci che, chiaramente, nelle quantità minime consentite e a norma di legge, passeranno nel latte prodotto.
La mucca, sfruttata a ritmo continuo, vive pochi anni in cui deve produrre latte e vitelli, ed è spesso affetta da mastite, esattamente come lo sarebbe una donna obbligata ad utilizzare il mastosuttore (Il “tiralatte”) per anni, per alimentare diversi bambini non suoi, lavoro per cui non è stata programmata in natura.

Alcuni dei tantissimi formaggi pubblicati nel libro

Robiola fresca
Robiola fresca

Formaggio di ceci
formaggio di ceci

Ricotta romana
Ricotta romana

Formaggio Gouda
Formaggio Gouda

Provola o scamorza affumicata
provola o scamorza affumicata

Formaggio alle olive
formaggio alle olive

E ancora tanti, tanti altri… da provare, da gustare. Come ad esempio le sottilette: classiche, piccanti, alle erbe…
il Formaggio Svizzero, gli spalmabili, la mozzarella filante…
Che dire, se non un sentito grazie a Grazia Cacciola per questo suo libro utile alla scelta vegan, per chi è all’inizio ma anche per chi è vegano da lungo tempo e desidera un ottimo formaggio, sano e soprattutto senza sofferenza.

Grazia Cacciola
Autrice di saggi e manuali sull’alimentazione consapevole e gli stili di vita etici.
Vegan da molti anni, è specializzata in tecniche agronomiche ecosostenibili e si occupa di divulgazione sull’agricoltura naturale e la decrescita, promovendo l’autoproduzione e il downshifting.
E’ stata l’esperta di coltivazione naturale e autoproduzione nella trasmissione Geo&Geo, Rai3.
Conduce su Radio Italia 97FM il programma di eco-informazione Semi di erbaviola di cui è anche autrice.
——–
Daria Mazzali
http://dariavegan.altervista.org/

 

“Super cibi per la mente”

SuperCibi.ai

E’ disponibile il nuovo libro “Super cibi per la mente”, del dottor Neal Barnard, dell’associazione americana PCRM, da molti anni in prima linea nella divulgazione della scelta vegan e nella lotta alla vivisezione.

Il dottor Neal Barnard, ricercatore impegnato nel campo della medicina preventiva, ha raccolto qui i risultati degli studi più recenti e ideato un programma rivoluzionario in 3 passi che può rafforzare la memoria e proteggere il cervello dalle malattie che possono colpirlo. L’autore insegna quali cibi privilegiare nella dieta e quali invece eliminare; descrive esercizi, fisici e mentali, e altre semplici scelte che rinforzano la memoria. Tutti i cibi consigliati sono naturalmente 100% vegetali.

L’edizione italiana è a cura della dott.ssa Luciana Baroni.

Leggendo questo libro, non solo è possibile imparare come migliorare il funzionamento del proprio cervello e garantire una memoria d’acciaio, ma anche come mantenerlo in salute, riducendo il rischio di diventare una delle molte vittime della demenza di Alzheimer, dell’ictus cerebrale e di altre condizioni che possono interferire con la vita di relazione.

Nel libro:

I migliori cibi per far funzionare il cervello.
I pericoli derivanti dall’assunzione dei cibi animali.
I danni causati dall’assunzione eccessiva di metalli (come il ferro, lo zinco e il rame).
Un programma alimentare completo, con menu settimanali, ricette e consigli di cucina.

Per ordinarlo:
http://www.agireoraedizioni.org/catalogo/libri/libri/veganismo/super-cibi-per-la-mente/