Archivi categoria: Manifestazioni

NoTelethon – Una vergogna mangiasoldi

10419429_785048521565165_6067294329703324114_n

Grande Manifestazione popolare
Sabato 13 dicembre, Ore 13.00
Corso Sempione 27 – Studi Rai 20145 Milano

Associazione Animalisti onlus
Partito Protezione Animali
Leal Antivivisezione
I.A.P.L. onlus
La loro Voce
Cani Sciolti
Fronte Animalista
Attivisti Indipendenti

Telethon anche grazie alla Rai -televisione pubblica- raccoglie annualmente tanti euro che non andranno mai alla ricerca.
La gente pensa di donare soldi per la cura. Ma la terapia genica non è efficace.
Se i donatori sapessero che il loro denaro, prima di tutto è utilizzato per finanziare le pubblicazioni scientifiche, ma anche i brevetti di poche imprese, o per eliminare gli embrioni dai geni deficienti, cambierebbero di parere.
Il professor Marc Peschanski, uno degli architetti di questa terapia genica, ha dichiarato che abbiamo intrapreso un strada sbagliata.
La Rai per aumentare la visibilità in occasione di Telethon ha invitato la Signorina Simonsen -utilizzata come strumento- per attrarre gente credulona.
tutto questo è inaccettabile, è necessaria una protesta per far smettere questi finanziamenti per la falsa ricerca.

Info alla pagina Facebook
https://www.facebook.com/events/591604520968690/601227713339704/?notif_t=plan_mall_activity

Presidio contro lo Zoo di Napoli

10733963_10205329616909582_1226510605808087303_n

Domenica 30 novembre 2014, alle ore 10.00
Lo Zoo di Napoli
Viale John Fitzgerald Kennedy 76, 80125 Napoli

LA RECLUSIONE A VITA DI UN ANIMALE DIETRO LE SBARRE NON HA NULLA DI NATURALE, NÈ DI EDUCATIVO.

Lav Napoli Onlus e Veg in Campania invitano le associazioni, i gruppi e i singoli attivisti a partecipare al presidio programmato per domenica 30 Novembre 2014, presso lo Zoo di Napoli alle ore 10 del mattino.

Aderiscono:

Antispecisti Partenopei
,

Venganch’io Cavese
,

Sorci Verdi Collettivo Antispecista
,

ALBA – Associazione Libertà e Benessere degli Animali
.

La lista resta ancora aperta a ulteriori adesioni.

Con questa manifestazione vogliamo dare voce agli animali non umani reclusi nella struttura, portando le nostre istanze alla conoscenza del pubblico pagante (e finanziatore) di quello che, contrari ad ogni forma di sfruttamento degli animali, riconosciamo come un vero e proprio

CARCERE PER CONDANNATI SENZA COLPA.

Gabbie e recinti sottodimensionati, impossibilità di avere comportamenti normali per la specie (come lo spostamento lungo grandi distanze) oppure di assecondare i più naturali istinti. Isolamento sociale, regimi alimentari innaturali, mancanza di stimoli, stress, comportamenti stereotipati, autolesionismo, nevrosi.

Anche nel migliore degli zoo, ogni animale è un ergastolano esposto agli sguardi del pubblico, e la struttura che si trova nella nostra città non è certo tra le “migliori”! Anzi. Lo Zoo di Napoli, nonostante il goffo tentativo di pulizie e rilancio dei mesi scorsi, non è ancora uno zoo autorizzato secondo legge dal ministero dell’Ambiente e non rispetta nemmeno i criteri minimi stabiliti dall’UE!

Non abbiamo dimenticato e non vogliamo dimenticare la triste storia dell’elefantessa SABRINA, che ha “vissuto” da sola (nonostante sia notorio che gli elefanti sono animali sociali), è stata per decenni reclusa in uno spazio privo totalmente di vegetazione e con un esiguo acquitrino, ed è morta prigioniera. Anche lei non ha avuto modo di ripararsi dagli sguardi dei visitatori da cui la separava una sorta di recinzione fatta di punte acuminate. Ed anzi e’ stato documentato a più riprese che di giorno le si negava l’accesso al piccolo rifugio così che potesse essere sempre esposta al pubblico, in perenne violazione della normativa in vigore.

Adesso lei è libera, ma noi siamo chiamati a lottare per i diritti di quegli animali che ancora sono prigionieri: e dobbiamo farlo nel migliore dei modi. Per questo abbiamo adottato un preciso

CODICE DI COMPORTAMENTO

Sappiamo benissimo quanto possa essere difficile mantenere la calma, ma è un presupposto indispensabile per poter essere ascoltati.

Per esperienza sappiamo che, ai fini di una corretta comunicazione, è necessario tenere i toni bassi, non rispondere alle provocazioni, se e quando verranno lanciate, non provocare e non creare situazioni di tensione. NON DOBBIAMO PASSARE DALLA PARTE DEL TORTO.

Le forze dell’ordine saranno presenti sul luogo per tutelarci e sarà compito loro (non nostro) reagire ad eventuali azioni scorrette nei nostri confronti.

VI CHIEDIAMO INOLTRE DI PARTECIPARE SENZA ALCUN SEGNO DI RICONOSCIMENTO POLITICO. Dunque no loghi/sigle su eventuali volantini, bandiere, spille o slogan che siano riconducibili a partiti politici.

EVITIAMO OGNI RIFERIMENTO A RELIGIONI.
Sia in positivo che in negativo.

Metteremo a disposizione dei partecipanti: volantini, cartelloni, striscioni, bandiere, etc… Potete scegliere liberamente se usare il nostro materiale e/o portarne altro, l’importante è che lo stesso non sia rivolto contro persone fisiche specifiche o gruppi di persone, non sia riconducibile a partiti politici e non vi siano contenuti offensivi (ergo strumentalizzabili) o riferimenti alle religioni.

IL NOSTRO ANTAGONISTA RIMANE SOLO ED ESCLUSIVAMENTE L’ISTITUZIONE “ZOO DI NAPOLI”.

– I DIPENDENTI DELLA STRUTTURA NON SONO NOSTRI NEMICI: il nostro obiettivo è superare la logica e la pratica degli animali in gabbia per sostenere, al contrario, il potenziamento della vocazione ambientale e naturalistica di tutta l’area in cui sorge lo Zoo di Napoli, attraverso la promozione di percorsi naturalistici e ambientali da svolgere in un parco godibile da parte di tutti i cittadini. Una soluzione che potrebbe facilmente assorbire gli attuali dipendenti dello zoo.

Vogliamo un parco di tutti e per tutti. Senza prigionieri.

– I VISITATORI NON SONO NOSTRI NEMICI: resta fondamentale parlare con il pubblico pagante informandolo – con volantini, parlando, lanciando messaggi – sulle condizioni degli animali e sulle incongruenze di un’istituzione che si pone come educativa, ma che a nulla può educare se non all’arroganza di togliere la libertà per motivi stupidi ed egoistici. Ciononostante sappiamo benissimo che solo una percentuale minima di persone deciderà di non entrare allo zoo. Possiamo invitare tutti gli altri a guardare con occhio critico la situazione degli animali rinchiusi nella struttura che andranno a visitare, tuttavia NON SARANNO ASSOLUTAMENTE TOLLERATI ATTACCHI E FORME DI COMUNICAZIONE OFFENSIVE.

Fiduciosi nella vostra adesione a queste semplici regole di condotta, vi invitiamo a diffondere e condividere questo evento, ad utilizzare l’hashtag #fuorituttidallozoo per i vostri post, ma soprattutto ad ESSERCI!

Perchè se davvero vogliamo che cambi qualcosa, la sola volontà non è abbastanza: DOBBIAMO AGIRE!

Info alla pagina Facebook
https://www.facebook.com/events/282488028612568/?fref=ts

 

Camminalonga del BuonEssere

Nuova immagine

Corsa podistica Vegetariana
Milano Parco Forlanini – 9 Novembre 2014  (Ore 10.00)

Societa’ Vegetariana organizza, col patrocinio del Comune di Milano,
la Camminalonga del BuonEssere,
gara podistica non competitiva, con punto di ristoro finale vegan.

Camminalonga del BuonEssere – km.10   (aperta a tutti/e)
Camminalonga del BuonEssere – Km.3,5  (aperta a tutti/e  e adatta a chi
parteciperà con bambini/e)

Regolamento, iscrizioni,percorso su
www.camminalonga.it

Vi invitiamo a partecipare e a diffondere la notizia dell’evento
Per scaricare la locandina
http://www.societavegetariana.org/wp-content/uploads/2014/09/Locandina.pdf
—————
Cerchiamo in zona Milano volontari/e per il volantinaggio
e/o anche per collaborare, il giorno della gara (9 Novembre)
all’organizzazione della stessa.
Scriveteci a questo indirizzo email
—————
Lo staff di Società Vegetariana
www.societavegetariana.org

Corteo Nazionale – “Daniza vive”

10415578_10204839597460522_6758650517352693458_n

Domenica 26 ottobre, dalle ore 15.00 alle ore 18.30
Piazza Dante  – Trento

Domenica 26 Ottobre scenderemo in piazza a Trento, per protestare con un Corteo Nazionale contro le menzogne e i misfatti che hanno portato all’uccisione dell’Orso Daniza.
Non scenderemo in piazza per ”un orso”, ma perché ancora una volta è stato permesso che fossero violati dei valori che per noi sono i cardini dell’esistenza stessa: la libertà, la verità, la giustizia, il rispetto per le diversità.
Ci sono molti modi di violarli, il primo è forse il restare indifferenti davanti ad atti come questo, che li compromettono in toto.
L’uomo dovrebbe essere un custode di questi principi, come della natura e della coscienza di cui dovrebbero essere la guida.
Ancora una volta invece, è stato fatto largo al despotismo, alla reificazione della vita e dell’ambiente, come fossero meri oggetti.
La stessa cosa accade anche nei confronti degli esseri umani, ogni qual volta vi siano interessi sdruccioli da difendere.
La nostra battaglia non è per “un orso” ma contro le logiche di discriminazione e sfruttamento di tutti gli esseri viventi.
Eccesso di anestetico, colpo di rimbalzo, tragico errore: troppe volte queste sono state le giustificazioni di chi ha agito solo in repressione della libertà e nell’interesse dei potenti.
E’ ora di dire basta, facciamolo insieme, perché ciò che difendiamo, sono diritti che dovrebbero essere di tutti.
Ci rifiutiamo di concepire una società in cui le leggi possono essere fatte e disfatte, eluse e deluse dalle stesse istituzioni che le hanno imposte; accettare tutto questo non vuol dire sottostare a una società, ma a una trasversale tirannide mascherata da democrazia, in cui tutto può essere violato nell’interesse di alcuni, più potenti di altri.
Ci rifiutiamo di sottostare alla legge del “tanto non cambierà niente, il mondo non si può cambiare”, perché questo è solo il cloroformio gettato dall’alto sul popolo per addormentarne cuore e cervello, per addomesticarlo.
Come un orso non vuole essere addomesticato ma vive nel rispetto della natura, così vogliamo vivere noi.
Se un orso può essere ucciso in virtù di ciò, adesso, ammazzateci tutti.
Ci rifiutiamo di assistere ancora un a volta inermi allo scempio di natura e animali.
Siamo tutti Animali.
Nessun orso o animale può essere cacciato, nessun popolo può essere scacciato dai suoi habitat. Perché quell’Orso, siamo noi.
Domenica 26 Ottobre riprendetevi i vostri diritti. Scendete in piazza con noi!

MOVIMENTI ADERENTI :

Amici degli Animali/Canile Hermada di Montecatini Terme (PT)
Antispecisti Pratesi
Futuro Vegan
Gabbie Vuote
GAT – Gruppo Antispecista Toscana
Ippoasi – Fattoria della pace
Laverabestia.org
L.I.D.A. – Lega Italiana dei Diritti dell’Animale
L.I.V. Toscana – Lega Internazionale Vigilanza
No Cage
Pro Animals Onlus
Progetto Vivere Vegan
Verdi Firenze
Sel Firenze

PERCORSO DEL CORTEO :

Piazza Dante – Via Gazzoletti – Piazza Sanzio – Via B. Clesio – Via dei Ventuno – Pza Venezia– Via S. Franc. D’Assisi – Via Dietro le Mura (Piazza Fiera) –Via S.Croce – Corso 3 Novembre – Via Perini- Via Giusti-Via Rosmini – Via Prepositura – Via Torre Vanga – Via Alfieri – Piazza Dante.

INFO – BUS :
[email protected]

NOTA IMPORTANTE DEI MOVIMENTI ADERENTI :

Il corteo e’ pacifico e non violento.
Cio’ non significa affatto che non sia caloroso ed energico.

Fino ad adesso le manifestazioni andate in scena hanno spesso preso di mira anche i Trentini.
Non crediamo che la maggior parte di loro siano d’ accordo con quanto accaduto a Daniza e in linea con i nostri principi,ben lontani da qualsiasi forma di discriminazione,ci dissociamo da quanto avvenuto nelle passate proteste ed invitiamo tutti gli abitanti di Trento e non solo,a prendere parte e sostenere il corteo.

Abbiamo chiamato il corteo ‘Daniza vive’,perche’ Daniza e’ un simbolo.
Vive in tutti coloro che hanno sofferto per lei e vogliono che non sia una moda di qualche giorno la protesta in suo nome,ma un monito affinche’ non accadano mai piu’ atti cosi’ infami.
Vive nei suoi cuccioli,vittime di una sorte oltremodo incerta.
Vive in tutti gli esseri senzienti che saranno salvati in futuro se riusciremo a dare un segnale forte di come non sia piu’ possibile anteporre valori sdruccioli alla vita,la liberta’,al rispetto per l’ambiente e di coloro che lo abitano.

DOMENICA 26 OTTOBRE : TUTTI A TRENTO!!!!

DANIZA VIVE.

Info alla pagina Facebook
https://www.facebook.com/events/304531569733888/?notif_t=plan_user_invited

 

Manifestazione Nazionale per Daniza

Lunedì 15 settembre, alle ore 10.30
Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
Via Cristoforo Colombo 44, 00154 Roma

10659159_852635038093824_6623185656877827300_n

LE ASSOCIAZIONI

ANIMALISTI ITALIANI ONLUS
IRRIDUCIBILI TOSCANI
LAV
OIPA
COLLETTIVO ANTISPECISTA LATINA
ASSOCIAZIONE DIRITTI ANIMALI POMEZIA
GRIDER

CHIEDONO LE DIMISSIONI DEL MINISTRO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE GIAN LUCA GALLETTI, RESPONSABILE, INSIEME ALLA PROVINCIA DI TRENTO, DELLA BRUTALE MORTE DI DANIZA, UNA MAMMA INNOCENTE STRAPPATA AI PROPRI FIGLI.
PARTECIPATE NUMEROSI!!!

P.S.:
PORTATE FISCHIETTI, TROMBE, BANDIERE, CARTELLI E STRISCIONI CONTRO IL MINISTRO PER MANIFESTARE LA NOSTRA RABBIA E INDIGNAZIONE !!

Info alla pagina Facebook
https://www.facebook.com/events/491352634335212/?notif_t=plan_user_invited

Verona contro la vivisezione – 20 settembre 2014

1937474_765263990204284_1773808946751325524_n

Sabato 20 settembre 2014, alle ore 17.00
Piazza Bra, 37121 Verona

Sabato 20 settembre alle ore 17,00, noi saremo a Verona a manifestare contro la vivisezione.

Ti unisci a noi ?

Evento promosso da:
FRECCIA 45, Sezione Verona e FRECCIA 45.org
Con il supporto di: BAILADOR Blog, “ITALIA SENZA VIVISEZIONE” di I-CARE e RADIO BAU & Co. di Radio Monte Carlo, Virgin Radio e Radio 105

E sostenuto da:
Animalisti Verona Onlus
Comitato Antivisezione Pomezia
Comitato Montichiari Contro Green Hill
Italian Horse Protection
Lav
Lega Nazionale Difesa del Cane
Movimento Antispecista
No alla Caccia
Oipa Verona
Tribù Animale
Una Cremona

Info alla pagina di Facebook
https://www.facebook.com/events/1515850398651840/?unit_ref=suggested_events

Corteo Nazionale contro le pellicce

10514764_10202633045962651_5951994634978325252_n

Pavia – Sabato 18 ottobre, alle ore 15.00
Ponte Coperto di Pavia, Strada nouva No 18, 27100 Pavia

Associazione Animalisti e La loro Voce – Cani Sciolti , organizzano un corteo nazionale contro le pellicce.

Appuntamento sabato 18 ottobre 2014 alle 15.00 al Ponte Coperto di Pavia.

Arriveremo davanti la pellicceria ANNABELLA.

Per maggiori informazioni, per organizzare pullman dalle varie città, chiama:
Animalisti allo 3806323851
oppure invia una mail a : [email protected] 

AVVISO IMPORTANTE:
E’ VIETATA QUALUNQUE FORMA DI VIOLENZA I TRASGRESSORI SARANNO ALLONTANATI DALLE FORZE DELL’ORDINE.

Info alla pagina Facebook
https://www.facebook.com/events/328667240627799/?ref_dashboard_filter=upcoming