Chi è la Bestia?

chi è la bestia

Corto Cinematografico tratto dall’omonimo romanzo-denuncia di Vittorio Rombolà

Martedì 10 dicembre 2013, alle ore 20, in occasione della “Giornata Internazionale dei Diritti degli Animali”, presso il Nuovo Cinema Aquila – sito a Roma, in Via l’Aquila 66 – verrà proiettato, in anteprima nazionale, il Cortometraggio “Chi è la Bestia?”, con la partecipazione e l’intervento del cast. La proiezione rientrerà nell’ambito di una manifestazione animalista, aperta al pubblico ed organizzata dalla giornalista Federica Rinaudo.

Nel corso dell’evento, oltre alla precipua esposizione di tematiche animaliste, verrà attuata una raccolta di alimenti per cani e per gatti. La donazione di una confezione di cibo, infatti, sarà il solo “prezzo” da corrispondere, all’entrata del cinema, per poter assistere all’avvenimento e, pertanto, alla proiezione del film. Gli alimenti verranno, successivamente, concentrati a favore di alcune Associazioni, tra le quali “I gatti della Piramide” di Matilde Talli.

Il Corto Cinematografico “Chi è la Bestia?” è tratto dall’omonimo romanzo di Vittorio Rombolà (Casa Editrice Pagine, 2008), inerente il fenomeno della “lotta clandestina fra cani”. Proiezioni, concorsi e conferenze ratione materiae (anche presso le Scuole), addiverranno fulcro del progetto legato al film!!! Ettore, un cane meticcio di tre anni, racconta la sua triste e violenta storia di “combattente”. La sua vita si sgomitola tra dolore, sofferenza, lotte e maltrattamenti subiti per mano del suo padrone (Lui, interpretato da Dario Cassini): immondo prezzo da corrispondere, affinché “l’uomo/bestia” possa appagare la sua avidità pecuniaria!!!

<<… ho fame… tanta fame. C’è cattivo odore qui dentro e fa tanto freddo. Ho il muso che fa male e le mie zampe sono stanche. Perché sono sempre solo? Perché sono chiuso qui dentro? … c’è poca luce… a volte non riesco quasi a capire se i miei occhi sono chiusi o aperti… vorrei dormire… per non pensare… per non sentire dolore… ma ho fame… tanta fame!!! Sento dei passi… forse è Lui, forse avrò, finalmente, una ciotola di carne!!! Eccola… la ciotola… odora di sangue… è carne… cruda… mangio… finalmente mangio… ho molta fame… mangio quasi senza respirare… mangio carne e sangue… c’è tanto sangue in questa ciotola, ma non importa… ho fame… ho sete… non c’è acqua… bevo il sangue in fondo alla ciotola… mangio e bevo… la carne è finita… il sangue è finito… stanotte non dormirò… ho paura >>. (stralcio edito, dal Corto Cinematografico “Chi è la Bestia?”).

Durante le riprese cinematografiche, gli animali “protagonisti” sono stati trattati nel pieno rispetto fisico/psichico e alcun male è stato loro perpetrato. Nello specifico, i cani sono stati seguiti da un educatore e addestratore cinofilo, Enrico Casucci dell’Educane Park di Acilia (Roma), al fine di garantire loro una perfetta ed armoniosa permanenza sul set e fuori dallo stesso (per l’intera durata dei lavori).

“Chi è la bestia?”, un titolo/domanda, ove la risposta, relativamente ai fatti rappresentati, è unica ed inequivocabile: l’uomo. Romanzo, Corto Teatrale (vincitore del Festival Nazionale della Drammaturgia, “Schegge d’Autore 2012”), Corto Cinematografico, denuncia, saggio, racconto, ma, soprattutto, un grido di accusa e di speranza per bocca di chi, per ora, sa solo abbaiare.

A cura di Vittorio Rombolà
(autore, scrittore, poeta e paroliere)

www.vittoriorombola.it

Rispondi