In strada contro gli inserti di pelliccia

IN STRADA CONTRO GLI INSERTI DI PELLICCIA

DOMENICA 18 DICEMBRE ore 15.00

Concentramento in P.zza del Nettuno, BOLOGNA

Una presenza comunicativa che vuole porre in evidenza uno dei settori dello sfruttamento animale che negli ultimi anni sta incontrando una forte crescita. In pochi sono a conoscenza dell’enorme numero di animali ancora uccisi per alimentare questo mercato terribile.

Non più sfavillanti o lussuose pellicce intere, adesso va di moda applicare su giubbotti, scarpe, guanti, ecc la pelle di innocenti animali: volpi, visoni, cincilla, conigli, cani… A milioni finiscono sulle spalle di consumatori più o meno consapevoli.

Cambia il tipo di indumento ma non cambiano le sofferenze.

Allevati in lunghi capanni e imprigionati in minuscole gabbie, questi animali dallo spirito ancora selvaggio sono costretti ad una pseudo vita a stretto contatto con migliaia di loro simili, sottoposti a stress, ferite, problemi fisici e psicologici di ogni genere fino alla morte, dopo pochi mesi di vita, nelle camere a gas o tramite scariche elettriche.

Una strage che va’ fermata immediatamente, compiuta ed accettata da una mentalità insensibile che pone l’uomo al di sopra di tutto, disposta a uccidere, rinchiudere e torturare esseri senzienti considerati oggetti. Una cultura sorda, incapace di immedesimarsi nell’altro e di percepire che loro, come noi, possono soffrire.

E’ nei negozi che commerciano indumenti in vero pelo che sopravvive questa industria che fonda le sue basi sulla segregazione e la morte.

Per questi individui e per tutti gli altri considerati da una società specista beni di proprietà, scenderemo in strada per sensibilizzare le persone e reclamare il rispetto per tutti gli esseri viventi.

Per rendere questa iniziativa il più efficace possibile dobbiamo essere in tanti, contattaci per sapere i dettagli e le info per partecipare in modo attivo a questa giornata.

Sei dei nostri? Gli animali hanno bisogno di aiuto.

Per info:
info@essereanimali.org
http://www.essereanimali.org/

3 risposte a “In strada contro gli inserti di pelliccia

Rispondi