NOmattatoio 10° Presidio a Roma

12006078_1027788040586066_6975571087467137013_n

Sabato 19 settembre, dalle ore 10:00 alle ore 13:00
viale Palmiro Togliatti, angolo Piazzale Pino Pascali

Torniamo davanti al mattatoio di Roma per rendere visibile l’invisibile e combattere questa ingiustizia di proporzioni inenarrabili.

“In mattatoio si lavora così in fretta che non abbiamo il tempo di aspettare che un cavallo si dissangui a morte. Cominci già a scuoiarlo. A volte il naso gli finisce nel suo stesso sangue, e lui ci soffoca dentro”
“La pressione e la frustrazione del mio lavoro la sfogo sugli animali, su mia moglie… e su me stesso, bevendo. Se un animale ti fa incazzare, non lo uccidi soltanto. Lo picchi, fai in modo che affoghi nel suo sangue, gli spacchi il naso, gli perfori un occhio… e lui continua a gridare”
“Ho visto animali percossi, sollevati dai ganci, trafitti e scuoiati. Troppi da contare, troppi da ricordare. È solo un processo che accade sempre uguale”.

Testimonianze di lavoratori dei mattatoi tratte dal libro:
Gail Eisnitz, Slaughterhouse: The shocking story of greed, neglect, and inhumane treatment inside the U.S. meat industry, Prometheus Books, 2006.
(Tratto da Veganzetta)

Info alla pagina Facebook
https://www.facebook.com/events/481401655373253/

Rispondi