Quando gli angeli mangiano fagioli

Quando gli angeli mangiano fagioli

(di Massimo Carola – despin67.blogspot.com)

La cosa che più mi secca fare, è predicare. Il dire agli altri quello che dovrebbero o non dovrebbero fare.

Oltretutto, non vi è nulla di più inutile. Se proviamo a dire al tossicodipendente di smettere di usare la droga, o all’alcolista di lasciare la bottiglia, o al fumatore di dire addio alla sigaretta, sappiamo bene che stiamo perdendo tempo. E poi perchè? Ognuno ha il diritto di fare con la propria salute ciò che reputa più opportuno.

La regola aurea è: non fare del male agli altri.

Mi secca dunque parecchio scrivere sulle pagine di questo blog. Vorrei non farlo, e dedicare il mio tempo libero alla musica, alle passeggiate nella natura, alle belle donne…e invece eccomi qui a predicare e  a sprecare il mio tempo.

Conosco persone che mangiano gli animali ed asseriscono di amare gli animali.

Conosco persone che mangiano gli animali ed asseriscono di essere maestri di meditazione e spiritualità.

Conosco persone che mangiano gli animali ed asseriscono di  essere degli artisti.

Conosco persone che mangiano gli animali ed asseriscono di conoscere la volontà di Dio, in quanto scritta in un libro.

Mangiare fagioli è un atto umile e semplice. Forse troppo umile per le menti sofisticate, per i teologi, per gli artisti e per i ricercatori spirituali.

Le proteine vegetali sono in grado di farci vivere sani e senza crudeltà, ma si preferisce nascondere  alla propria vista i macelli e gli allevamenti intensivi e continuare a massacrare innocenti e a nutrirsi di cadaveri.

Gli angeli mangiano fagioli, piselli, ceci e lenticchie. Hanno imparato che mescolare i legumi con la pasta o con il riso fornisce proteine di altissima qualità. Hanno appreso che il latte di mucca può essere sostituito con il latte di soia. Non concepiscono che si possano mangiare i pesci o le uova.

Oppure gli angeli  sono forse proprio coloro che gli umani tengono in gabbie ed in catene, e che vengono dagli umani condotti al macello. Coloro che gli umani fanno a pezzi senza pietà, ed impacchettano in confezioni asettiche e plastificate.

Forse gli angeli sono proprio coloro che gli umani dominano e tengono in schiavitù. Se li guardo negli occhi, mi sembrano loro i veri angeli.

E allora noi vegani e  vegetariani forse altro non siamo che banali esseri umani. Semplici, magari ingenui. Proviamo pietà e compassione per gli amici animali. Proviamo rispetto persino nei riguardi dei pesci e delle api.

I superuomini e le superdonne tecnologici, sofisticati, evoluti e spirituali ci deridono, ci definiscono fanatici ed integralisti. Essi parlano di arte e cultura, e disquisiscono su temi elevati quali l’amore di Dio.

Sanno che il dominio e la violenza sono inevitabili.  Sanno che il sangue e il massacro sono inevitabili. Sanno che la tortura, la schiavitù e l’orrore sono inevitabili.

Gli angeli questo non lo sanno. Continuano stupidamente a mangiare i loro fagioli o a ruminare la loro biada, e a vivere la loro stupida inutile pacifica vita.

Massimo Carola

http://despin67.blogspot.com/

Rispondi